L'agente che va in pensione ha diritto all'indennità di fine rapporto?

Pensione e indennità

Home / Eventi / L'agente che va in pensione ha diritto all'indennità di fine rapporto?

Promemoria

//

L'agente che va in pensione contributiva ha diritto all'indennità di fine rapporto? è questo il quesito che ci è stato posto da uno dei nostri associati, operante nel settore da oltre 42 anni e ora in procinto di chiudere i rapporti con le mandanti.

Con la modifica dell'articolo 13 dell' AEC vigente dal 2009, per altro voluta e sottoscritta da Usarci, è stato stabilito il diritto, vigente dal primo Aprile 2017, alle indennità successive al conseguimento della pensione anticipata sia Inps che Enasarco.

Grazie a tale revisione degli accordi, perciò, l'AEC Commercio prevede che l ’indennità suppletiva di clientela debba essere corrisposta in caso di dimissioni dell’agente dovute a:

  •  invalidità permanente e totale;
  • per infermità e/o malattia per le quali non può essergli ragionevolmente richiesta la prosecuzione del rapporto;
  • conseguimento di pensione di vecchiaia e/o anticipata e/o APE Enasarco e/o INPS;
  • per circostanze attribuibili al preponente (art. 1751 c.c.)
  • in caso di decesso; in tal caso le indennità verranno corrisposte agli eredi legittimi o testamentari.

Inoltre, nella valutazione del quesito è importante ricordare quanto recita l'INPS relativamente all pensione di anzianità:

"La pensione anticipata è il trattamento previdenziale che può essere conseguito a prescindere dall'età anagrafica dai lavoratori iscritti alla previdenza pubblica obbligatoria. Per il triennio 2016-2018 è necessaria un'anzianità contributiva di 41 anni e 10 mesi per le donne e di 42 anni e 10 mesi per gli uomini".

In base alle disposizioni sopra esposte è quindi possibile concludere che l'agente che va in pensione per aver versato almeno 42 anni di contributi (cd. "pensione anticipata"), ha diritto alle indennità di fine rapporto. 

Tuttavia, è necessario sottolineare che la percezione di una qualsiasi pensione non prevede l'automatica liquidazione delle indennità: tra i vari contratti collettivi esistono, infatti, alcune differenze che possono pregiudicare tale diritto e perciò, prima di dare disdetta, è consigliabile controllare a quale AEC fa riferimento il mandato stesso. 

Altri eventi

Calendario eventi

Orario uffici

  • Lunedì - VenerdìDalle 9:00 alle 12:30
  • SabatoDalle 9:00 alle 12:00
  • DomenicaChiuso
  • Telefono0532/465720
Cookies policy

A.F.A.R.C., utilizza i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione fatte dall’utente in modo da offrire la migliore esperienza sul proprio sito. Inoltre, A.F.A.R.C., si riserva di utilizzare cookies di parti terze. Per avere maggiori informazioni e conoscere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Continuando a navigare sul sito, l’utente accetta l’uso dei cookies. Per proseguire conferma di aver preso visione di questo avviso cliccando sul tasto qui sotto o su qualsiasi altra parte del sito.”