L'agente che va in pensione ha diritto all'indennità di fine rapporto?

Pensione e indennità

Home / Eventi / L'agente che va in pensione ha diritto all'indennità di fine rapporto?

Promemoria

//

L'agente che va in pensione contributiva ha diritto all'indennità di fine rapporto? è questo il quesito che ci è stato posto da uno dei nostri associati, operante nel settore da oltre 42 anni e ora in procinto di chiudere i rapporti con le mandanti.

Con la modifica dell'articolo 13 dell' AEC vigente dal 2009, per altro voluta e sottoscritta da Usarci, è stato stabilito il diritto, vigente dal primo Aprile 2017, alle indennità successive al conseguimento della pensione anticipata sia Inps che Enasarco.

Grazie a tale revisione degli accordi, perciò, l'AEC Commercio prevede che l ’indennità suppletiva di clientela debba essere corrisposta in caso di dimissioni dell’agente dovute a:

  •  invalidità permanente e totale;
  • per infermità e/o malattia per le quali non può essergli ragionevolmente richiesta la prosecuzione del rapporto;
  • conseguimento di pensione di vecchiaia e/o anticipata e/o APE Enasarco e/o INPS;
  • per circostanze attribuibili al preponente (art. 1751 c.c.)
  • in caso di decesso; in tal caso le indennità verranno corrisposte agli eredi legittimi o testamentari.

Inoltre, nella valutazione del quesito è importante ricordare quanto recita l'INPS relativamente all pensione di anzianità:

"La pensione anticipata è il trattamento previdenziale che può essere conseguito a prescindere dall'età anagrafica dai lavoratori iscritti alla previdenza pubblica obbligatoria. Per il triennio 2016-2018 è necessaria un'anzianità contributiva di 41 anni e 10 mesi per le donne e di 42 anni e 10 mesi per gli uomini".

In base alle disposizioni sopra esposte è quindi possibile concludere che l'agente che va in pensione per aver versato almeno 42 anni di contributi (cd. "pensione anticipata"), ha diritto alle indennità di fine rapporto. 

Tuttavia, è necessario sottolineare che la percezione di una qualsiasi pensione non prevede l'automatica liquidazione delle indennità: tra i vari contratti collettivi esistono, infatti, alcune differenze che possono pregiudicare tale diritto e perciò, prima di dare disdetta, è consigliabile controllare a quale AEC fa riferimento il mandato stesso. 

Altri eventi

Calendario eventi

Orario uffici

  • Lunedì - VenerdìDalle 9:00 alle 12:30
  • SabatoDalle 9:00 alle 12:00
  • DomenicaChiuso
  • Telefono0532/465720