Massimo Parenti e l'amore per il suo lavoro

Blog

Home / Blog / Massimo Parenti e l'amore per il suo lavoro

“Sono innamorato del mio lavoro, continuo a farlo con lo stesso entusiasmo e la stessa passione da quando ho cominciato”. Parola di Massimo Parenti, 59 anni di Ferrara, agente di commercio plurimandatario settimanalmente in viaggio tra la Romagna, il Veneto e il Trentino Alto Adige.

Un mestiere in continua evoluzione che richiede ottime capacità di adattamento e voglia di mettersi in gioco attraverso le monteplici sfaccettature della professionalità stessa.

“Lavoro per 5 aziende diverse specializzate nel settore del cleaning ovvero prodotti per la pulizia, l'igene e la sanificazione e lo faccio sia come agente sia fornendo prestazioni aggiuntive quali la consulenza e la formazione” racconta.

Molte le attività che richiedono assistenza a 360°, dalla consulenza iniziale, alla vendita alla formazione del personale in merito ai prodotti che andranno successivamente a vendere attraverso la grande distribuzione.

Un lavoro dinamico ma che necessita di un'elevata preparazione e una competenza pertinente e puntuale, senza dimenticare la predisposizione ai rapporti interpersonali “Il rapporto con i miei clienti è la parte che preferisco, si instaurano relazioni di profonda stima e fiducia che diventano la colonna portante della mia professione. L'era della digitalizzazione non potrà mai sostituirsi a questo”.

 

 

Cookies policy

A.F.A.R.C., utilizza i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione fatte dall’utente in modo da offrire la migliore esperienza sul proprio sito. Inoltre, A.F.A.R.C., si riserva di utilizzare cookies di parti terze. Per avere maggiori informazioni e conoscere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Continuando a navigare sul sito, l’utente accetta l’uso dei cookies. Per proseguire conferma di aver preso visione di questo avviso cliccando sul tasto qui sotto o su qualsiasi altra parte del sito.”