Stefano Grillanda, la tradizione del caffè

Blog

Home / Blog / Stefano Grillanda, la tradizione del caffè

Vendo caffè in grani, principalmente a bar e ristoranti, da oltre 25 anni e in questo lasso di tempo piuttosto lungo sono cambiate tante cose per ciò che concerne la vendita e il consumo di questa bevanda”.

Parliamo di oro nero con Stefano Grillanda, Ferrarese di 48 anni, da un quarto di secolo agente di commercio per “La Brasiliana” grande azienda produttrice e distributrice di caffè, bevande e tisane su tutto il territorio nazionale.

Mi divido tra le province di Bologna e di Ferrara, ho cominciato a vendere caffè subito dopo il servizio militare e i questi anni è cambiato veramente tutto. Sono partito senza telefono cellulare ed ora facciamo i webinar, la tecnologia ha di certo migliorato le modalità di vendita e le ha rese più semplici e veloci”.

Ordini più rapidi e semplificazione hanno agevolato agenti e azienda seppur in un contesto sociale ed organizzativo in continuo mutamento.

"Non è sicuramente semplice in questi ultimi anni gestire la clientela, soprattutto se si parla di nuove zone. La gestione di bar e ristoranti cambia repentinamente e se un ventennio fa si poteva contare su di un rapporto di fiducia reciproca e costante con il cliente, ora, diventa più difficile, per questo è richiesta preparazione. Essere informati e preparati sul prodotto che si va a vendere assume un ruolo fondamentale e, anche se la tecnologia ci fornisce una valido aiuto per ottimizzare i tempi, la professionalità è l'unica arma che non deve mancare per costruire un rapporto duraturo con il cliente finale”.

 

 

Cookies policy

A.F.A.R.C., utilizza i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione fatte dall’utente in modo da offrire la migliore esperienza sul proprio sito. Inoltre, A.F.A.R.C., si riserva di utilizzare cookies di parti terze. Per avere maggiori informazioni e conoscere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Continuando a navigare sul sito, l’utente accetta l’uso dei cookies. Per proseguire conferma di aver preso visione di questo avviso cliccando sul tasto qui sotto o su qualsiasi altra parte del sito.”