Valeriano Malaguti, rappresentante della 'salute'

Blog

Home / Blog / Valeriano Malaguti, rappresentante della 'salute'

Ferrara, Rovigo, Mantova, bassa Modenese e da gennaio 2020 anche la provincia di Cremona. Un territorio da coprire importante e un mandato per un'azienda farmaceutica che non gli fa macinare meno di 5 mila chilometri in auto.

Valeriano Malaguti, agente di commercio da oltre trent'anni – il primo mandato è dell'87 – rappresenta l'italianissima azienda farmaceutica Montefarmaco, attiva dal 1945 e in continua evoluzione ricerca.

Propongo e vendo i nostri articoli principalmente nelle farmacie e nelle parafarmacie. Sono in prevalenza prodotti da banco, che non necessitano di ricetta, come per esempio i colliri dei quali siamo i principali distributori, integratori alimentari, dispositivi medici e molto altro” ci racconta Valeriano.

Un commercio che, negli anni, ha apportato una profonda diversificazione dei prodotti, subendo in parte la liberalizzazione di un mercato che era quasi esclusivo delle farmacie.

Un ventennio fa, le farmacie vantavano l'esclusiva su tantissimi prodotti, mentre ora, gli stessi, si trovano facilmente in tante altre modalità; e-commerce, parafarmacie e grande distribuzione per esempio che hanno di fatto creato una giungla in termini di concorrenza e di prezzi. Dall'altro canto questo ha permesso ad aziende forti e ben strutturate, come quella che rappresento, di migliorare i prodotti così da poter sempre offrire la miglior qualità rimanendo coerenti con il prezzo finale”.

Cookies policy

A.F.A.R.C., utilizza i cookies per garantire la funzionalità del sito e per tenere conto delle scelte di navigazione fatte dall’utente in modo da offrire la migliore esperienza sul proprio sito. Inoltre, A.F.A.R.C., si riserva di utilizzare cookies di parti terze. Per avere maggiori informazioni e conoscere come negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la nostra Cookie Policy. Continuando a navigare sul sito, l’utente accetta l’uso dei cookies. Per proseguire conferma di aver preso visione di questo avviso cliccando sul tasto qui sotto o su qualsiasi altra parte del sito.”